E-COMMERCE

Ultimamente l'eccessivo entusiasmo per il commercio elettronico, dovuto al miraggio di facili profitti, è andato calando. A fronte di pochi, clamorosi successi, troppi sono stati gli insuccessi. Principale causa di tali insuccessi è stata l'insufficiente professionalità con cui sono state progettate ed implementate tali attività e gli investimenti sproporzionati rispetto ai risultati. Sviluppare un'attività di commercio elettronico implica infatti la messa in opera di un vero e proprio progetto integrato. Un'attività di commercio elettronico progettata seriamente impatta sulla dimensione strategica dell'attività d'impresa.

In quest'ottica, le aziende che vendono ai consumatori finali (business to consumer), hanno l'opportunità di sviluppare un nuovo canale. Si tratta però di un canale che ha due caratteristiche differenti rispetto ai canali tradizionali:

>> è globale, cioè è in grado di raggiungere una clientela frammentata e geograficamen- te dispersa sul territorio. In tal senso, prodot- ti che presentano caratteristiche specifiche hanno una maggiore potenzialità di succes- so di vendita attraverso il canale elettronico, rispetto ad altri prodotti che non presentano le stesse caratteristiche. Di certo, il commercio elettronico abbatterà in parte le barriere all'entrata rappresentate in passato dalla distanza geografica;

>> ha costi di sviluppo bassi. L'incremento dei volumi di contatto e di vendita non comporta un equivalente aumento di spazio o di personale.

Una strategia vincente per l'implementazione di un'attività di commercio elettronico rivolta al consumatore finale ha come punto di partenza l'analisi dell'ambiente esterno (ambiente competitivo) interno (risorse aziendali). Valutate le opportunità, i rischi ed i vincoli relativi alle risorse disponibili (umane e finanziarie), si inizia a quantificare un primo set di obiettivi. Determinati gli obiettivi si passa alla progettazione esecutiva. In essa viene data forma agli obiettivi attraverso la realizzazione dell'interfaccia per l'utente (front office) e l'organizzazione del processo, inteso soprattutto come collegamento tra il sistema informativo esistente (back office) e l'interfaccia di commercio elettronico (front office).

Nella fase di progettazione esecutiva vengono inoltre messi a punto gli aspetti giuridici che rendano effettive le transazioni, tutelando l'azienda ed i suoi clienti attraverso gli appositi strumenti contrattuali. Praticamente in parallelo con la progettazione esecutiva vengono stabiliti gli obiettivi di marketing e comunicazione. Nel caso del business to consumer, senza un'adeguata spinta promozionale un sito on line è come un negozio situato in una via secondaria, quando con poco sforzo potrebbe spostarsi su una via di passaggio. Le tecniche promozionali integrano all'utilizzo dei media tradizionali la stessa rete Internet. Areaweb ha realizzato una piattaforma proprietaria, basata su tecnologia Microsoft, per creare siti che integrino funzionalità di commercio elettronico. Tale piattaforma consente al Cliente di creare ed aggiornare a distanza il proprio catalogo on line, attraverso il solo browser, abbattendo conseguentemente i costi di gestione. A seconda del sistema di pagamento scelto, Areaweb interfaccia il catalogo on line ai circuiti interbancari, per l'espletamento delle transazioni on line.